“Come ci sentiremo dopo questa pandemia?”, “Come si fa ad uscire dal buio dove ci troviamo e a causa del quale tanti che addirittura hanno lasciato la scuola?”, sono soltanto alcune delle tante domande che gli studenti delle scuole superiori di Udine e provincia hanno rivolto allo psicanalista Massimo Recalcati, ospite dell’ultima conferenza che il Teatro Club Udine ha organizzato all’interno dei progetti dedicati proprio alle scuole.

Domande che danno il segno di “quanto gli adolescenti abbiano la necessità di confrontarsi su questi temi. La didattica a distanza, per quanto necessaria, e l’impossibilità di relazionarsi di persona  ha provocato alcuni casi drammatici. Molti ragazzi, e lo dicono le ricerche degli psicologi e psicanalisti, soffrono molto questa situazione.” spiega Accomando, Responsabile artistico dei progetti.

Due iniziative per far convergere teatro e scuola dando luogo a un’azione culturale sinergica grazie alla partecipazione attiva degli insegnanti e degli studenti: “E’ fondamentale cercare di dare delle strumenti di riflessione di quello che sta accadendo, dal Covid a, in generale, a tutti i conflitti: i ragazzi sono smarriti e di fronte a tante imposizioni, hanno perso punti di riferimento, confondendo autorevolezza con autorità”, continua Accomando.

Per questo motivo, il Teatro Club ha pensato a due progetti “La vita al tempo del Covid” e “Ragazzi in piazza” proprio per cercare di dare quelle “istruzioni per l’uso” e riuscire ad affrontare, in modo attivo e partecipato, le difficoltà del presente.

Leggi il COMUNICATO STAMPA

Guarda le conferenze in webinar dei PROGETTI DIDATTICI