Omaggio al Teatro Incerto, il 9 maggio con “Blanc”

Giovedì 9 marzo 2019, Teatro Palamostre, sala Pasolini, ore 20:00

OMAGGIO AL TEATRO INCERTO

Una scena da “LARIS” PROGJET PALIO FURLAN, in collaborazione con la Società Filologica Friulana 
Con Rossella Dell’Angelo e Megan Palese
Coordinatore Sonia Cossettini

BLANC
Compagnia Teatro Incerto

Di e con Fabiano Fantini, Claudio Moretti, Elvio Scruzzi

Tre amici e un quadro. Un’amicizia di lunga data e una disputa culturale che rischia di incrinarla. Ispirato a una ormai celebre commedia francese, Il Teatro Incerto mette in scena alla sua maniera e con grande libertà e inventiva, una ineffabile e irresistibile discussione sul senso dell’arte contemporanea. Tre amici si ritrovano a discutere animatamente del bizzarro acquisto fatto da uno di loro: un quadro completamente bianco.  Il costo dell’opera è esorbitante e gli altri due amici interpellati dal terzo – che si considera un intenditore d’arte contemporanea –  non riescono invece a comprendere la spesa da lui sostenuta e, ancor meno, il valore artistico di una tela bianca. Ne scaturisce una diatriba sul ruolo e le prospettive dell’arte che degenera presto in un litigio d’altra natura, in cui vengono a galla vecchi dissapori e genera incomprensioni che rischiano di mettere in crisi un’amicizia consolidata.

Blanc è un testo divertente e lucido sulla crisi del nostro tempo, dove la lingua friulana disegna personaggi a un momento di svolta, sospesi in un Friuli pieno di contrasti.


Serata speciale al Palio Teatrale Studentesco giovedì 9 maggio, con inizio alle ore 20.00. ‘Abbiamo voluto portare la lingua friulana alle giovani generazioni, che spesso ne hanno un’idea sbagliata e fanno fatica a conoscerla ed a parlarla’ dichiara il direttore del Teatro Club Udine Massimo Somaglino, ‘forse perché la leggono con le chiavi della mera utilità personale, come spesso succede nell’epoca presente. E’ chiaro che se ti chiedi a cosa ti serve davvero il friulano nell’utilizzo di internet e del computer, dove anche l’italiano spesso scompare a favore dell’inglese, la risposta ad un’analisi superficiale, può essere ‘a nulla’…’ prosegue Somaglino, ‘E allora ecco che il teatro, che è poesia, che è sentimento, che è comunicazione reale e non virtuale, che è rapporto vero fra le persone, può essere il veicolo giusto per aprire una breccia nell’animo dei giovani digitali, e il Teatro Incerto, con il suo friulano letterariamente semplice, che parla però di argomenti attuali e con un taglio sempre legato alla commedia, può essere una scelta vincente’.

E così Fabiano Fantini (anche coordinatore di un gruppo del Palio), Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi presenteranno ‘Blanc’, un lavoro tratto (assai liberamente, come d’abitudine del trio) dal testo ‘Arte’ della drammaturga francese Yasmina Reza, in cui tre amici si ritrovano a discutere animatamente del bizzarro acquisto fatto da uno di loro: un quadro completamente bianco. Il costo dell’opera è esorbitante e gli altri due amici, interpellati dal terzo – che si considera un intenditore di arte contemporanea – non riescono a comprendere la spesa da lui sostenuta ed ancor meno il valore artistico di una tela bianca. Ne scaturisce una diatriba sul ruolo e le prospettive dell’arte contemporanea che naturalmente degenera presto in un litigio di altra natura, in cui vengono a galla vecchi dissapori e si generano incomprensioni che rischiano di mettere in crisi un’amicizia consolidata.

Ma il senso dell’omaggio si palesa in una piccolissima ma significativa invenzione: ‘Come esito del laboratorio ‘Palio Furlan’ tenuto a dicembre – gennaio da Marta Riservato, Sonia Cossettini e me, organizzato da Teatro Club Udine con la collaborazione della Società Filologica Friulana’, incalza Somaglino, ‘lo spettacolo del Teatro Incerto sarà preceduto dalla presenza sul palco di due ragazze del gruppo studentesco del Liceo ‘Linussio’ di Tolmezzo, Rossella  Dell’Angelo e Megan Palese che, coordinate da Sonia Cossettini presenteranno una breve scena (la scena della schedina) tratta da un altro celebre lavoro del trio: ‘Laris’.

Tra l’altro lo spettacolo ‘Blanc’ non è mai stato presentato a Udine nonostante abbia girato in moltissimi spazi teatrali e non, della Regione, incontrando tantissimi spettatori, e questa serata si configura anche come il desiderio di ricongiungere la città al suo territorio. ‘Udine, non dimentichiamolo,’ conclude Somaglino ‘è la capitale del Friuli’. La cittadinanza intera è invitata. Come si diceva un tempo: ‘Prezzi popolari’. Sipario come al solito alle ore 20.00.

Il programma completo su: Palio Festival, dal 27 aprile al 28 maggio a Udine
Info e biglietteria: https://www.teatroclubudine.it/biglietteria/