Pasolini trent’anni dopo

Presentazione

 

Ideatori e organizzatori

Angela Felice e Mario Brandolin

 

La concomitanza della ricorrenza dei trenta anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini induce a ricordare la figura e l’opera del poeta di Casarsa, in modo rigoroso e articolato, estraneo a puri scopi celebrativi trainati dall’occasione memoriale e invece attento a scandagliarne il ruolo poliedrico nella cultura italiana ed europea, oltre che l’eredità intellettuale viva anche per il presente.

In tale impegno, le iniziative da progettare si intendono ispirate alle seguenti linee guida:

  • decentramento delle iniziative su tutto il territorio regionale, con scelte di programma di volta in volta coerenti con la sede e con il coinvolgimento delle istituzioni culturali e teatrali operanti in volta (a titolo di esempio, Casarsa, Monfalcone, Grado, Gorizia, Udine);
  • dilatazione del progetto su tutto l’arco dell’anno, destinato infine a confluire e concludersi con un Convegno internazionale di studi, con il coinvolgimento dei massimi esperti della cultura italiana ed europea (anche qui a titolo di esempio, Andrée Glucksmann, come pure Alberto Asor Rosa, Walter Siti, Franco Brevini, Franco Quadri, Claudio Meldolesi ecc) e di conseguenti strutture universitarie e culturali (è ipotizzabile una sinergia con il Beauburg di Parigi, la Biennale di Venezia o il Guggenheim Museum, sede veneziana).

 

novembre 1975 › 2005

(Udine,  3  › 29  novembre 2005)

 

Giovedì 3 novembre 2005 – ore 18.00

Sala Stampa Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”

Ippolita Nigris Cosattini

“Amore parla e parla friulano” – La lingua poetica friulana nell’opera pasoliniana fino  a “I Turcs tal Friúl”

 

Giacomo Trevisan

L’edizione di “Edipo all’alba” di Pier Paolo Pasolini

 

Gianfranco Scialino

Il Maestro delle Primule e l’Ambiguo

testi di Pier Paolo Pasolini scelti e letti da Gianfranco Scialino

Coordinamento

Angela Felice

 

Due giovani studiosi friulani propongono i frutti recenti dei loro studi intorno ad alcuni aspetti della scrittura pasoliniana, con originale scavo, da un lato, nella lingua poetica friulana e, dall’altro, nell’inedito teatrale “Edipo all’alba”. Un omaggio fresco al multiforme genio di Pasolini, di cui poi, con raffinato suggello, Gianfranco Scialino ripercorre l’opera in versi.

 

Domenica 6 novembre 2005 – ore 20.45

Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”

 

Giovanna Marini & Coro Arcanto­

Le ceneri di Gramsci
oratorio a più voci

dal canto di tradizione orale al madrigale d’autore

testo di Pier Paolo Pasolini

musica di Giovanna Marini

direzione musicale di Giovanna Giovannini

preparazione del coro Giovanna e Gloria Giovannini

musiche commissionate da Angelica

Si ringrazia per la collaborazione il Centro di ricerca e documentazione della Scuola Popolare di Musica Ivan Illich e la Scuola di Teatro diretta da Nino Campisi

Martedì 29 novembre 2005 – ore 21.00

Teatro delle Mostre

Andrea Centazzo

L’ ombra e il silenzio

trent’anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini

poesie e pagine di Pier Paolo Pasolini

musiche, immagini e messa in scena di Andrea Centazzo

voce recitante Carla Lugli

coordinamento

Rodolfo Castiglione

Angela Felice

 

 

Comune di Udine

Assessorato alla Cultura

Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”

Teatro Club Udine

in collaborazione con

Fai – Fondo per l’Ambiente Italiano

con il sostegno di

Fondazione Cassa di Risparmio Udine e Pordenone

 

 

 

 

 

 

L’oratorio a più voci “Le ceneri di Gramsci”, con Giovanna Marini e il Coro Arcanto di Bologna, è organizzato insieme al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, che lo ha inserito nel programma di iniziative nazionali promosse per ricordare il trentennale della sua fondazione.

L’oratorio sarà replicato domenica 27 novembre, ore 21.00, all’Auditorium Comunale di S.Vito al Tagliamento, grazie al sostegno del Comune di Casarsa.

 

 

 

 

 

Informazioni e prenotazioni

Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”

Tel. 0432-248418-19  fax 0432-248420

 

Teatro Club Udine

Tel/fax 0432-507953